Metodo Boshi

19 post

Martin Parr

Pubblicato in Metodo Boshi


Martin Parr è un fotografo inglese nonché uno dei miei idoli assoluti.

Martin parr blog 2
Martin parr blog 3

Negli anni '90 viene introdotto da Henri Cartier-Bresson nella mitologica agenzia di fotografia Magnum, alla quale viene ammesso con non poche controversie.

Martin parr blog 4
Untitled (Hot Dog Stand), New Brighton, 1983-85
Martin parr blog 5
«Gucci Cruise 19» lookbook, Cannes 2019

Le sue foto ritraggono una realtà schietta esaltata da flash e colori sparati. Il suo stile (soggetti, colori, composizione) è talmente originale che ha ispirato decine di fotografз a seguire.

Martin parr blog 6
Dalla mostra «The last resort», New Brighton, 1983-85
Martin parr blog 7
The Artificial beach inside the Ocean Dome, Japan. Miyazaki, 1996
Martin parr blog 9
Martin parr blog 8
Weymouth, 1999

ChatGPT scrivimi una didascalia

Pubblicato in Metodo Boshi


IMG 8717 low

I ragionamenti dietro al Calendario Boshi 2023

Pubblicato in Metodo Boshi


Come ogni anno arriva la fine dell’anno e arriva quel periodo in cui si materializza il calendario Boshi 2023.

Ispirazione Calendario Boshi 2023 1

L’ispirazione, come sempre in passato, è stata quella del calendario dell’AVIS, o del gommista, quelli con tanto spazio per scrivere, caselle dei giorni ben definite, grandi numeri. Un calendario pratico. Ma ho cercato di farlo anche stiloso.

Ispirazione Calendario Boshi 2023 2
Ispirazione Calendario Boshi 2023 3

Quest’anno la copertina l’ho fatta scura, con delle scritte vergate a mano da me medesimo in stile calligrafico sbarazzino, ispirandomi a Hervé Tullet o Quiksilver.

Ispirazione Calendario Boshi 2023 6
Ispirazione Calendario Boshi 2023 8

Lo sfondo è una texture creata partendo da una foto delle ninfee che si trovano all’ingresso dell’orto botanico di Leiden, in Olanda. Un posto magico dove sono stato questa estate.

Ispirazione Calendario Boshi 2023 7
Ispirazione Calendario Boshi 2023 10

Il formato di pagina è A3 (29,7x42 cm), ogni mese ha la sua bella pagina, quindi c’è tanto spazio per scrivere ed è facile vedere i giorni restando seduti al tavolo.

La carta è uso mano, non patinata e ci si può scrivere bene anche a matita.

Edizione limitata di 100 pezzi numerati.

Ispirazione Calendario Boshi 2023 11

Hein Gorny

Pubblicato in Metodo Boshi


Rileggendo alcuni vecchi Bollettini ho trovato un link in cui parlavo di Hein Gorny (1904 - 1967), un fotografo tedesco che ho scoperto nel 2015 grazie a una mostra di Foto Industria.


1
Image 152

Scattava delle foto di prodotti, fotografia pubblicitaria, immagini macro stupende, un po’ assonometriche.

Image 158
Image 165

Scatta foto per le industrie, rappresentando oggetti e processi di produzione.

Image 157

Bellissimi i suoi lavori per la fabbrica di calze Rogo o per la Pelikan, storico produttore tedesco di cancelleria.

Image 153

Le insegne dei forni

Pubblicato in Metodo Boshi


Ma quanto sono belle le vecchie insegne dei forni?

Rocce foglie forno 7

Jean-Michel Basquiat

Pubblicato in Metodo Boshi


Basquiat è talmente un mio idolo che ho una sua enorme foto sopra la mia postazione di lavoro, tipo effige sacra, e gli ho pure dedicato una tshirt.

7
Testimonianza dell'effige sacra
6
La tshirt

È stato il primo artista afroamericano a diventare pop, negli anni Ottanta a New York, insieme a Andy Warhol e Keith Haring, hanno prodotto delle opere che ispirano tutti noi ancora oggi. Che figaggine.

1
Fishing, 1981

Le opere di Basquiat per me sono potenti, brutali, figure umane distorte, colori accesi. La street art che entra nel jet set dell'arte contemporanea.

2
Notary, 1983

L’amicizia con Andy Warhol dà vita ad una collaborazione artistica che ha fatto la storia. Nelle loro mostre esponevano opere sia individuali che tele su cui dipingevano insieme, ognuno con il proprio stile.

3
Finger skateboarding insieme ad Andy Warhol? Why not
4
Poster della mostra collaborativa di Warhol e Basquiat del 1985.
5
Untitled (Zenith ½), 1984

Nel 1981 è protagonista del film «Downtown 81» di Edo Bertoglio che è praticamente un documentario su di lui. Ti consiglio di recuperarlo con ogni mezzo necessario e guardarlo. Te ne innamorerai come me.

Paul Rand

Pubblicato in Metodo Boshi


Un maestro della grafica pubblicitaria, Paul Rand ha fatto sì che la grafica diventasse il cuore dei progetti di marketing per le aziende. Dove prima contavano soprattutto i copywriter, lui si è inserito mostrando l’importanza delle immagini e del colore.

3
Logo e Manifesto della IBM

Mitologica la sua collaborazione con IBM per cui disegnò il celebre logo a strisce nel ‘72 e il manifesto nell’81. Quest’ultimo riassumeva il marchio attraverso un rebus: sostituendo la “I” con un occhio e la “B” con un’ape il risultato è “EYE-BEE-M”, che è la pronuncia dell'acronimo dell'azienda. Stupendo!

11
Vari poster progettati durante la sua carriera

Presenta al mondo i tre principi fondamentali della grafica: semplicità, immediatezza e riconoscibilità.

13
Alcuni dei loghi progettati da Paul Rand

La passione per l’arte e la pittura lo hanno aiutato a formare una nuova percezione visiva, in grado di stravolgere le immagini del tempo con un nuovo linguaggio.

Image 133
Untitled. Still life with Fish Bowl Olio su tela 50.8 x 83.8 cm, 1955

Incredibile come abbia progettato loghi come questo nel ‘38 (aveva solo 24 anni).

Image 135
Logo «Wallace Puppets», 1938

E tu lo conoscevi?

Un libro fondamentale per progettare bene un sito

Pubblicato in Video, Metodo Boshi


Un libro fondamentale per progettare bene un sito Internet: Steve Krug «Don’t make me think».

Al suo interno di parla di:

  • usabilità
  • progettazione web
  • test di usabilità

È un libro del 2014 ma i suoi contenuti sono ancora attualissimi.

Quindi:

  • se vuoi progettare per bene un sito
  • progettare bene la navigazione di un sito
  • far sì che i tuoi utenti sappiano usare il tuo sito

Leggi questo libro!

Questo video è apparso anche su Instagram e TikTok.

Fortunato Depero

Pubblicato in Metodo Boshi


Depero per me è un vero idolo. Quando ho scoperto la sua opera sono rimasto folgorato, mi chiedevo «Ma questa è roba di 80 anni fa o di oggi?» (Oggi ne ha 100 di anni quella roba).

Blog 2
«Uomo matita» bozzetto per manifesto pubblicitario, 1926
Blog 3
Blog 4
Alcune delle copertine disegnate da lui
Blog 5
Il progetto Campari
Blog 6

Aveva uno stile grafico davvero avanguardistico, l’utilizzo delle tinte piatte, le forme geometriche e i volumi semplici, l’utilizzo della tipografia e delle parole in libertà, il suo mitico «Libro imbullonato».

Blog 7
Il libro imbullonato

A proposito di Libro imbullonato: è un capolavoro grafico assoluto. Depero lo realizza nel 1927-1928, è noto col nome di Libro imbullonato perché le pagine sono tenute insieme da due grandi bulloni di alluminio industriali.

Nel 2016 qualcuno ha realizzato con successo alcune copie dell’originale, mettendo inoltre online delle scansioni ad alta risoluzione delle pagine interne. Guardale su boltedbook.com.

Oggi ti parlo di lui perché è un’artista che non può mancare nella cultura visiva di ognuno di noi.

E tu, sei un suo fan come me?

Blog 8

Vignelli, Carson, Glaser: tre designer importanti (per me)

Pubblicato in Metodo Boshi


Ecco il secondo trio di designer che sono stati importanti per la mia formazione, e magari possono esserlo anche per la tua: Massimo Vignelli, David Carson e Milton Glaser.

Avere dei riferimenti è importante, studiarli e comprenderli ti aiuta ad avere l’ispirazione sempre sulla giusta frequenza.

Massimo Vignelli

Blog 1

Nel 1972 ha disegnato la mappa e la segnaletica della Metro di NYC. Usava solo Garamond, Bodoni, Century Expanded ed Helvetica.

Blog 2
Alcuni dei suoi lavori più famosi
Blog 3
Schemi di impaginazione realizzati a mano
Blog 4
Schemi di impaginazione realizzati a mano

David Carson

Blog 5

Ha fatto la storia con il suo stile grunge surf, mi ha influenzato tantissimo e ancora adesso guardo le sue cose con ammirazione. Ruvidissimo.

Blog 6
Alcune delle opere di Carson

Milton Glaser

Blog 7
Milton Glaser

Ti dico solo che ha fatto il logo «I Love New York» e quello «Sammontana» (!!!) oltre a un celebre ritratto di Bob Dylan. E un poster per Rimini!

Blog 8
Loghi e poster realizzati da Glaser
Blog 9
Glaser a Bologna

Li conoscevi? Quali sono i tuoi riferimenti?

———

Questo post è apparso anche su Instagram.

Altri post