Blog

Dal 2006 una raccolta di storie, fotografie e link esterni.

Televendita Outtakes

Pubblicato in video


Naturalmente la televendita non è stata un «Buona la prima»

Le ispirazioni del Calendario Boshi 2023

Pubblicato in Guide del tutto informali


Come ogni anno arriva la fine dell’anno e arriva quel periodo in cui si materializza il calendario Boshi 2023.

Ispirazione Calendario Boshi 2023 1

L’ispirazione, come sempre in passato, è stata quella del calendario dell’AVIS, o del gommista, quelli con tanto spazio per scrivere, caselle dei giorni ben definite, grandi numeri. Un calendario pratico. Ma ho cercato di farlo anche stiloso.

Ispirazione Calendario Boshi 2023 2
Ispirazione Calendario Boshi 2023 3

Quest’anno la copertina l’ho fatta scura, con delle scritte vergate a mano da me medesimo in stile calligrafico sbarazzino, ispirandomi a Hervé Tullet o Quiksilver.

Ispirazione Calendario Boshi 2023 6
Ispirazione Calendario Boshi 2023 8

Lo sfondo è una texture creata partendo da una foto delle ninfee che si trovano all’ingresso dell’orto botanico di Leiden, in Olanda. Un posto magico dove sono stato questa estate.

Ispirazione Calendario Boshi 2023 7
Ispirazione Calendario Boshi 2023 10

Il formato di pagina è A3 (29,7x42 cm), ogni mese ha la sua bella pagina, quindi c’è tanto spazio per scrivere ed è facile vedere i giorni restando seduti al tavolo.

La carta è uso mano, non patinata e ci si può scrivere bene anche a matita.

Edizione limitata di 100 pezzi numerati.

Ispirazione Calendario Boshi 2023 11

Wanna inspiration

Pubblicato in Guide del tutto informali


Il documentario «Wanna» su Netflix è una figata, cioè, è spaventoso per i contenuti, ma è bellissimo per il confezionamento.

Mi ha fatto tornare in mente loro, Wanna Marchi e la figlia Stefania Nobile, che imperversavano in quanto celebrità, seppur trash, nella mia adolescenza.

Per girare la mia televendita promozionale del Calendario Boshi, della tombolata e degli adesivi ho voluto provare a ricreare quel mood: microfono in mano, aggressività verbale, urla dritte in camera!

Il look and feel grafico volevo che fosse a tono, all’inizio volevo addirittura girarlo in 4:3, ma poi ha vinto il buonenso con il formato verticale mobile.

Queste sono alcune delle reference visive che ho raccolto per ispirare me e Camila.

2
3
4
5
6
7
8

Televendita di Natale

Pubblicato in video


[Attenzione: Il documentario su Wanna Marchi potrebbe avermi dato un po’ alla testa]

Oggi ti svelo gli oggetti su cui sto lavorando da mesi e che oggi sono in vendita a prezzo SCONTATISSIMO early bird:

📆 L’immarcescibile Calendario Boshi da parete, 12 mesi, tanto spazio per scrivere, una copertina che è un’opera a sé stante, la grafica interna con un font pazzesco per i nomi dei mesi.

1️⃣ 2️⃣ 3️⃣ 4️⃣ 5️⃣ 6️⃣ 7️⃣ 8️⃣ 9️⃣ Un insospettabile tabellone tipografico per la tombola napoletana con le definizioni in napoletano e italiano, 90 numeri dalla grafica diversa. È il naturale completamento della tua tombola, per trasformare le tue feste di Natale in una grande commedia di De Filippo.

♦️ 🟨 🟣🔷 Quattro intramontabili adesivi, nuovi, esclusivi, uno più bello dell’altro, dalle forme più disparate, colori e concept ogni volta nuovi. C’è quello in stile disco anni 70, quello in stile surf anni 90, quello ovale fluo in stile rave anni 2000, quello in stile sottobicchiere grafico pittorico. Il tutto in un unico sticker pack.

Oggi aprono le vendite sul mio sito e fino al 24 novembre tutti questi oggetti avranno un prezzo early bird scontatissimo.

Ma non è finita: ho creato per te il PACCOTTO bundle, ovvero tutti e 3 questi prodotti (x1 calendario, 1 tombolone napoletano tipografico, 1 sticker pack che contiene i 4 adesivi) a soli €25 spedizione inclusa in tutta Italia.

Affrettati perché del calendario ci sono solo 100 pezzi, edizione limitata numerata a mano da me medesimo.

Compra tutto e subito a questo link.

Guarda il video su Instagram.

2

Hein Gorny

Pubblicato in Metodo Boshi


Rileggendo alcuni vecchi Bollettini ho trovato un link in cui parlavo di Hein Gorny (1904 - 1967), un fotografo tedesco che ho scoperto nel 2015 grazie a una mostra di Foto Industria.


1
Image 152

Scattava delle foto di prodotti, fotografia pubblicitaria, immagini macro stupende, un po’ assonometriche.

Image 158
Image 165

Scatta foto per le industrie, rappresentando oggetti e processi di produzione.

Image 157

Bellissimi i suoi lavori per la fabbrica di calze Rogo o per la Pelikan, storico produttore tedesco di cancelleria.

Image 153

Un grafico alla Fruit Exhibition

Pubblicato in video


Fruit Exhibition è la fiera di pubblicazioni d’arte di Bologna dove puoi scoprire pubblicazioni indipendenti tipo libri d’artista, cataloghi, progetti di graphic design, periodici e zines.

Quest’anno io e Camila ci abbiamo fatto un giro e volevamo condividere con te alcune immagini. L’anno prossimo non mancare!

Questo contenuto è apparso anche su Instagram.

Le insegne dei forni

Pubblicato in Metodo Boshi


Ma quanto sono belle le vecchie insegne dei forni?

Rocce foglie forno 7

Sfoglialibro 4: Le sirene dell'Adriatico

Pubblicato in Lo Sfoglialibro


«Le sirene dell’Adriatico» è uno di quei libri difficili da trovare in libreria. Raccoglie i manifesti storici e turistici della Riviera Adriatica dal 1850 al 1950, un vero almanacco che racconta la storia della grafica italiana.

È interessante notare il cambiamento dello stile tipografico e pittorico negli anni.

L’edizione di questo libro è del 1995 e lo stile grafico è tipico anni Novanta. Ciò non toglie la bellezza dei manifesti al suo interno.

Tra i manifesti raccolti ne «Le sirene dell'Adriatico» c'è anche quello che Milton Glaser realizzò per il Comune di Rimini nel 1996.

Jean-Michel Basquiat

Pubblicato in Metodo Boshi


Basquiat è talmente un mio idolo che ho una sua enorme foto sopra la mia postazione di lavoro, tipo effige sacra, e gli ho pure dedicato una tshirt.

7
Testimonianza dell'effige sacra
6
La tshirt

È stato il primo artista afroamericano a diventare pop, negli anni Ottanta a New York, insieme a Andy Warhol e Keith Haring, hanno prodotto delle opere che ispirano tutti noi ancora oggi. Che figaggine.

1
Fishing, 1981

Le opere di Basquiat per me sono potenti, brutali, figure umane distorte, colori accesi. La street art che entra nel jet set dell'arte contemporanea.

2
Notary, 1983

L’amicizia con Andy Warhol dà vita ad una collaborazione artistica che ha fatto la storia. Nelle loro mostre esponevano opere sia individuali che tele su cui dipingevano insieme, ognuno con il proprio stile.

3
Finger skateboarding insieme ad Andy Warhol? Why not
4
Poster della mostra collaborativa di Warhol e Basquiat del 1985.
5
Untitled (Zenith ½), 1984

Nel 1981 è protagonista del film «Downtown 81» di Edo Bertoglio che è praticamente un documentario su di lui. Ti consiglio di recuperarlo con ogni mezzo necessario e guardarlo. Te ne innamorerai come me.

Freelance Camp 2022

Pubblicato in Report


Il Freelance Camp è una incredibile festa del lavoro indipendente, una conferenza informale come piace a me: un momento ascolti un talk, un momento dopo giochi a basket contro dei bambini, il momento ancora dopo incontri qualcunə che ama il Bollettino Boshi.
Grazie Freelance Camp.

Questo contenuto è apparso anche su Instagram.

Altri post

Membro della balotta di La blog balotta webring

Precedente Random Successivo