Blog

Dal 2006 una raccolta di storie, fotografie e link esterni.

Tre designer importanti (per me)

Pubblicato in Metodo Boshi


Se oggi sono quello che sono (ma cosa sono?!?) lo devo aз maestrз che hanno mostrato la strada.

Per cominciare a condividere con te il loro lavoro, ti voglio parlare di Pentagram e di due dei suoi mitici partner: Paula Scher e Michael Bierut.

Se non conosci Pentagram è ora di iniziare a conoscerli.

Pentagram

GIPM blog 1

Uno degli studi internazionali che hanno influenzato di più il mio modo di fare identità visive. Nasce a Londra nel 1972 e ancora oggi spacca.

Paula Scher

GIPM blog 2

In Pentagram dal 1991 è una delle più influenti designer al mondo, ha uno stile tipografico che mi manda giù di testa. Insegnami Paula.

Michael Bierut

GIPM blog 3

Una delle colonne portanti di Pentagram, 
tra le altre cose ha curato il restyling di
 Mastercard, minimalissimo.

Quali sono i tuoi designer preferiti? Scrivimelo qui!

Questo post è apparso anche su Instagram.

Calanchi e pianta grassa

Pubblicato in Fotografo


Prendi una foto di calanchi sul fiume Santerno, aggiungi una pianta credo grassa fotografata nella serra delle piante grasse all’Orto Botanico di Roma, un pizzico di filtri magici in Photoshop ed ecco qua.

Pronto il tuo NFT

Senza titolo 1
Senza titolo 2

Sfoglialibro Magazine Edition: Toiletpaper

Pubblicato in Lo Sfoglialibro


Sfoglialibro Magazine Edition: Toiletpaper.

Toiletpaper è la rivista fotografica fondata nel 2010 e prodotta da Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari.

Ironica. Provocante. Irriverente. Non contiene testo, ma le sole immagini che gli artisti mettono in scena raccontando delle «visioni surreali».

Ne hai mai vista una?

Peace,
Emmaboshi

Pubblicato anche in questo reel su Instagram.

Una foto all'Osteria del Sole

Pubblicato in Grafica trovata


Ispirazione visiva dappertutto, episodio 20.000: in coda per il bagno all’osteria del sole ti guardi intorno e trovi un angolo interessante. Scatti una foto. Settimane dopo riapri quella foto e la lavori senza freni. Oggi la pubblichi.
Che ne dici?

Osteria del sole edit 2

Questo post è apparso anche su Instagram.

Loghi sulle chiavi

Pubblicato in Grafica trovata


Le chiavi sono oggetto talmente quotidiano che non ci prestiamo attenzione, ma su ognuna di esse si può nascondere un piccolo tesoro di grafica.

Impariamo a guardare.

01
Chiave Beta
02
Chiave Prefer
03
Chiave senza nome, ma con una super incisione
04
Chiave Errebi
05
Chiave Cisa
06
Chiave Basic Line
07
Chiave Curtisa
08
Chiave Giuliani Bologna
09
Chiave Dal
10
Chiave Universal

Questo post è apparso anche su Instagram.

Prezzi, clienti e business: Boshi risponde

Pubblicato in Dal vivo, video


Come fare capire il proprio valore? Come mettersi in proprio? Come trovare i primi clienti? Preventivi e scadenze, ma se il cliente si fa di nebbia?

La settimana scorsa ho risposto in diretta a queste e ad altre domande.

«Boshi risponde» è la mia nuova rubrica in cui (indovina un po’) rispondo ai vostri dubbi sul mestiere della grafica e del freelance.

Guarda il video completo.

Attenzione: in questo video ho detto 45 volte la parola «quindi».

Ma la grafica delle carte dei cabaret di paste?

Pubblicato in visto in giro, Grafica trovata


Sarà che sono un goloso patologico, ma queste carte sbloccano tanta dopamina.

Carte pasticceria edit

Un grafico al CSS day 2022

Pubblicato in Report


Dopo 1000 e passa giorni di attesa pandemica siamo finalmente tornati al CSS day, l'evento per web developer organizzato a Faenza, dai ragazzi del Grusp, nel mitico Cinema Sarti.

La cosa bella delle conferenze è che si imparano tante cose, si consolidano conoscenze già acquisite e si rivedono tante persone. Ma la cosa ancora più interessante è conoscerne di nuove.

8930 C58 A BE25 4 A4 F B017 B7 B7 F0 DEF006
Un momento del talk di Andrea Verlicchi

In questa edizione

Tra i talk di quest'anno che mi porto a casa (anche perché sono i pochi che da designer ho compreso):

Massimo Artizzu, con una presentazione dal titolo «CSS ci spia». Già qui ha attirato la mia attenzione. In quanto esperto web developer ha mostrato alcuni segreti sulla sottrazione dei dati e il tracciamento nell'Internet che di certo non mi aspettavo. Ansia.

Mentre Andrea Verlicchi ha mostrato alcune tecniche per ottimizzare le immagini per migliorare le performance delle pagine web. Ne aveva parlato anche al nostro Bologna Front End.

Luigi Patricelli ha raccontato di UX design attorno al tema delle form, parlando di estetica, funzionalità e gerarchie.

E0 DB6896 E42 F 4 ED6 B9 F8 E855475 A047 F
Io con Claudio Caciagli, co-organizzatore con me del Bologna Front End meetup
C706 E30 A 4 D04 4639 A658 2 B883 A0 BFD06
Assembramenti di sviluppatori web

Slide design, il mio metodo.

Pubblicato in Metodo Boshi


Quando si facevano gli eventi fisici (presentazioni, conferenze ecc) e ti capitava di guardare delle slide fatte da qualcunə ti trovavi di solito davanti a questi problemi:

  • Troppo testo per slide

  • Testo troppo piccolo

  • Poco contrasto tra il testo e il colore di sfondo

  • Ancora troppo testo

  • Ancora troppo piccolo

  • Per non parlare delle scelte dei font (sì penso a te che hai usato il Comic Sans per una conferenza sul diritto penale)

Per fortuna gli eventi da remoto hanno almeno migliorato la qualità della riproduzione, sì perché a questi problemi delle slide si andavano a sommare proiettori sfocati e ambienti troppo luminosi. Oggi in condivisione schermo almeno si vede nitido.

Alcuni concetti chiave che erano validi una volta però li trovo ancora molto validi oggi.

Ad esempio mi piaceva quel principio per cui dovevi impostare le slide per farle leggere anche alla persona seduta in ultima fila. Quindi poche parole (sì, non si parla neanche di righe, ma di parole) scritte giganti.

E molto contrasto tra testo e sfondo. Non dico nero su bianco o bianco su nero ma siamo lì. Evitiamo tipo il giallo su bianco, o il grigio scuro su nero.

L’altra cosa interessante era quello di utilizzare pochi font, meglio se uno solo, così, unendo questi 3 principi, ho costruito le mie slide per il talk con l’addendum di usare una sola dimensione per il testo. Questo esercizio aiuta anche a tagliare i testi il più possibile.

In più ho voluto utilizzare foto coordinate, usando sempre la stessa metafora visiva andando a pescare sempre dalle performance di Marina Abramović, per ammiro molto la sua ricerca e la tensione che le sue performance evocano.

Bonus: ho filtrato tutte le foto usando i colori della mia palette cromatica. In questo modo le foto (dalle provenienze più disparate) delle performance di Abramović sono apparse più coerenti tra loro lungo la presentazione, oltre che coordinate con la mia identità visiva.

Guarda il mio talk Ti faccio un’offerta al Freelancecamp di dicembre 2021, in cui presento queste slide.

BFE 1
BFE 2
BFE 3
BFE 4
BFE 5
BFE 6
BFE 7
BFE 8
BFE 9
BFE 10a

Il video invece lo trovi qui.

Un grafico alla Fiera del Libro per Ragazzi 2022

Pubblicato in Report


Dopo un paio d'anni di stop pandemico è finalmente tornata la Bologna Children's Book Fair, un'imperdibile occasione per fare ricerca visiva (e incontrare alcune vecchie amiche).

Ho preso un po' di appunti fotografici che voglio condividere con te.

IMG 0192 Libreria internazionale curata da Libreria Giannino Stoppani di Bologna
la Libreria Internazionale curata dalla Libreria Giannino Stoppani di Bologna
IMG 0206

Lo stand della Corea del Sud

Direttamente dalla Seoul International Book Fair, lo stand coreano si è caratterizzato per questa installazione gialla e magenta sommersa di pubblicazioni interessanti (come sempre).

IMG 0194 Stand Korea
Lo stand coreano
IMG 0200 Stand Korea
IMG 0203 Stand Korea
IMG 0204 Stand Korea
IMG 0205 Stand Korea

Lo stand di Taiwan

Il più sensazionale, a mio parere. L'idea di ricreare un mercato locale con le varie pubblicazioni in mostra ti porta a continuare a girarci attorno. Per non parlare del logo con il led.

IMG 0247
Lo stand di Taiwan
IMG 0251
Le bancarelle come espositori
IMG 0252
IMG 0254
Il logo con la luce led

Randomness

IMG 0189 Bread and Jam Lucia Catellani
con Lucia Castellani (aka @breadandjam)
Ciclisti
IMG 0221
IMG 0232
IMG 0233
IMG 0235b
«Nella notte di Milano» con le acquaforti di Federica Galli, i disegni di Sarah Mazzetti e i testi di Simone Mosca
IMG 0211 Agnese Baruzzi
con Agnese Baruzzi
IMG 0224
«Nowhere girl» di Magali Le Huche
IMG 0227
«Des trucs comme ci des trucs come ça» di Bernadette Gervais
IMG 0241
La conferenza sul libro «Vota lupo!» di Magali Clavelet
IMG 0237
«Le feu au sommet de la montagne» di Julien Billaudeau
IMG 0239
«Das Karussell der Tiere» di Gerard Lo Monaco
IMG 0242
L'allestimento della Galizia
IMG 0245
IMG 0257 sarah mazzetti
Dallo stand di Sarah Mazzetti
IMG 0258 sarah mazzetti
Dallo stand di Sarah Mazzetti
Larjamiisa
Marja-Liisa Plats
IMG 0265
Pere Ginard
IMG 0266
Pere Ginard
Jihyoung kim
Jihyoung Kim
IMG 0269
Dong Yang
Meehwa kim
Meehwa Kim
IMG 0272
«Night Museum» di Dani Choi
Altri post

Membro della balotta di La blog balotta webring

Precedente Random Successivo