Blog

89° Bollettino - Sai che assomiglio a

Pubblicato in Estratto dal Bollettino


Hai presente quando ti dicono che assomigli a qualcunə? A me da sempre mi dicono che assomiglio a Checco Zalone, quando va bene assomiglio a Roberto Saviano. In realtà quello che a cui assomiglio spaventosamente è Vitaly Friedman, grande animatore della scena internazionale degli sviluppatori.

Quando qualcunə ti dice che assomigli a qualcunə non sai mai come interpretarla, non riesco a mantenere la questione solo su un livello estetico, ma mi viene da pensare che ci sia anche un giudizio di sorta.

Quando mi dicono Zalone, un genio comico che non smetto mai di ammirare, penso che chi mi dice che gli somiglio mi stia dando implicitamente del becero (la superficiale critica che alcuni gli rivolgono, non capendone invece il grande acume cultural-social-economico).

Quando mi dicono Saviano, autore che stimo perché è riuscito a riportare all’attenzione di massa temi che vogliamo ignorare perché quando ci pensiamo scoppia la testa, poi sì se vuoi è un po’ retorico, melodrammatico, va bene, l’importante è che racconti quel che è faticoso sentire. Quando mi dicono che gli somiglio penso che implicitamente mi si stia dando del venduto o cose simili (altre critiche assurde vabbè lasciamo stare) anziché pensare semplicemente che siamo entrambi pelati.

Con Vitaly Friedman stessa cosa, ma tanto l’unico che conosce Vitaly Friedman (venti chili fa ero identico a lui effettivamente) è solo Decarola.

Non capita anche te di pensare delle cose del negative quando ti dicono che assomigli a qualcunə? A te a chi dicono che assomigli? Fammelo sapere.

Ma veniamo alla nostra impavida lista di fatti e fatterelli del webbe, in primis le cose che riguardano me (non so se noti un certo ego smisurato, beh ci hai preso):

  1. Domani (martedì) ore 19 al Granata di Bologna faremo il venutunesimo appuntamento di Bologna Front End, parleremo di immagini che funzionano bene sul web con ospite il guru della situa: Andrea Verlicchi aka Verlok. È tutto gratuito, tranne le birre, e super utile per conoscere gente giusta (tra cui me medesimo, non per vantarmi, ehehe alitata su unghie e lucidata su maglione, dài così ci conosciamo anche IRL). Scopri di più e iscriviti qui
  2. Venerdì mattina, 17 dicembre sulle 10:45 farò un talk al Freelancecamp online dove parlerò di come presento quello che faccio ai clienti, in particolare come gli presento le offerte economiche. Un capitolo a parte sarebbe come presento la creatività (ma qui basta vedere Mad Men), ultimo capitolo: come presento le fatture (LOL questa è la più semplice). Quindi focus di venerdì sulle presentazioni, che sono un asse chiave del Metodo Boshi e del lavorare meglio. Se ti va di ascoltarmi o di ascoltare chiunque altrə della prestigiosa lineup di professionisti che portano le loro esperienze, puoi iscriverti direttamente qui.
  3. Il calendario Boshi è quasi esaurito, per cui se ne vuoi una copia o 2 comprala qui e ricordati di mettere nelle note del pagamento PayPal cosa compri e dove vuoi che te lo spedisca. Inoltre, non ricordo se ti avevo linkato il video del making of che ho pubblicato sul mio canale Youtube.
  4. su Insta sto ‘producendo un sacco di content’ (ma come parlo?). Prima di tutto, mi segui su Instagram? Se mi segui potrai vedere cose come:
  5. sta per uscire nuna un progetto fighissimo di sostenibilità di zeroCO2 a cui ho lavorato negli ultimi mesi e a cui tengo molto, inoltre è venuto bellissimo (potrei essere di parte nel giudizio). Presto te ne parlerò sul mio sito, raccontandoti tutto il processo creativo per filo e per segno, ma intanto puoi sbirciare sulla pagina web ufficiale del progetto
  6. è uscita una campagna sulla ripartenza di cinema, teatri e locali che ho curato insieme ad Articolture per la Regione Emilia-Romagna. Anche qui presto ti racconterò tutta la storia, ora non ho neanche un link da mostrarti, ma presto avrò qualcosa
  7. Ora iniziano le cose non Boshi-centriche
  8. c’è questa bellissima mappa dell’Italia del 1857 sul canale Old Maps di Reddit, con ancora i regni, i ducati e i gran ciambellani. Se la clicchi la vedi ad alta risoluzione tipo 6000x9000px
  9. McSweeney’s mi fa sempre ridere tanto, a volte è vero, sono un po’ difficili da leggere perché sono scritti in un inglese a volte forbito, letterario o un po’ avanzato, ma questo schema che hanno realizzato è da piangere dal ridere già solo a cominciare dal titolo: Will I have diarrhea. A flow chart. Ti incollo anche i tag che hanno usato per categorizzare l’articolo: Diarrhea, Digestive Systems, Flow charts, Infographics, Poop.
  10. il video omaggio di 2 minuti di Louis Vuitton per Virgil Abloh che era da qualche anno il loro direttore creativo. Bello, toccante, urban, tu potrai dire ruffiano, ma non mi interessa. Poi quando ci vediamo ti spiego perché.
  11. un sito strano e bello, che parla di pane e di come si fa in tutto il mondo, con ricette e grafica un po’ straniante. Bello anche l’url: bread-on.earth
  12. vorrei provare questa app che si chiama Escape e che ti riporta quanti minuti spendi sui vari social
  13. erano anni che Marco Brambilla me ne parlava, mi diceva «guardati i suoi video che spaccano», ma io ero sempre scettico per via del suo stile di disegno così demenziale, ero, lo dico, prevenuto e snob (niente di nuovo purtroppo), ma poi un giorno gli ho dato una chance e ora non ne posso più fare a meno. Ho scoperto in lui tra l’altro una bella persona, che mi piace seguire. Ti linko allora il video che per me è stata la gateway drug, si intitola: iPhone 13 - L’ULTIMA RECENSIONE. Fidati guardalo, non è uno scam
  14. profilo instagram dedicato a luminarie di dubbio gusto: instagram.com/lucidimerda
  15. New G è il primo podcast video di Spotify Italia e l’ho trovato carino, sia perché vedere un video dentro Spoty era strano, sia perché i ragazzi sono giovani, belli e simpatici.
  16. no vabbè qui devi proprio fermare le rotative. Conosci Carmine del Grosso? È un giovane stand up comedian (un comico, mamma) che si è inventato un podcast esilarante travestito da podcast new age. Si chiama Essenza, e anche qui non ti fare ingannare dal titolo, fa sganasciare.
  17. Angolo TikTok, potrebbe richiedere un account, comunque:
    1. Cinni che ascoltano Wonderwall degli Oasis per la prima volta, LOL
    2. Quando esci ad un appuntamento con un light designer potrebbe finire in una figata del genere.
    3. questo tipo che musica un discorso di un urologo creando un mix stranissimo


Ancora voglia di leggere?

Fantastico, ti posso proporre 88° Bollettino - Stima di 274 giorni fa

Membro della balotta di La blog balotta webring

Precedente Random Successivo