Blog

* Vernacolare

Scritto in Opinioni di un dandy, Archivio storico


di Lord Brummell



Vernacolare. Làsum stér c’um sciòpa la testa! (Lasciami perdere, ho i miei pensieri!). A’msò sméngh! (Non mi sovviene!). An m’arcùld brisa… (Non mi sovviene…). An n’in pos piò! (Non ne posso più!). Sa sit blü? (Sei uscito di senno?). Ci ‘na bròta fàza! (Sei inaffidabile!). Ci mòlt tant spintacé! (Sei particolarmente in disordine!). A’iò da cuslé… (Devo occuparmi di quella cosa…). L’è mèrza patòcha! (È in avanzato stadio di decomposizione!). L’è bròt che pela! (Non è avvenente!). Gém bém ch’l’è bròt! (Non è avvenente!). Gém bém ch’l’è in de cànt de bròt! (Non è particolarmente avvenente!). L’è un pesalària… (È un tipo pignolo…). A’iò pisté una m***a! (Ho commesso un errore!). Me àm’la farèb! (Sarei onorato di fare la sua conoscenza!). T’àm pé Ziridòm! (Sei vestito in modo eccessivamente appariscente!). T’àm pé la Luzéia da l’òr! (Sei vestita in modo eccessivamente appariscente!). Qu-ca-là, ùi daséva in t’la cassètta! (Quell’individuo la concupiva!). E véns una balùsa! (Arrivò una bella donna!). Mò, una balùsa… (Una donna bellissima…). Che quand te dèt una balùsa t’àn si ancòra ariv ad cò! (Che quando hai detto bella non hai detto ancora nulla!). Non è la poetica giusta che i rappresentanti elettorali dovrebbero utilizzare, lasciando l’eufemismo (qui fra parentesi) a commentatori infingardi del costume, come il sottoscritto? Alle urne l’ardua sentenza. Un è un spetàcul?

Questo post risale al 14 aprile 2008



Ancora voglia di leggere?

Fantastico, ti posso proporre Al museo di 4609 giorni fa

Membro della balotta di La blog balotta webring

Precedente Random Successivo