Mentine è una web agency specializzata in progetti di redesign che mi ha incaricato di ridisegnare la loro identità visiva. L’idea era partire dal ridisegno del logo per creare una nuova immagine coordinata completa e più brillante, senza perdere un legame con l’identità passata.

L’identità Mentine è basata su un logotipo e un payoff maiuscoli e bold, e da una palette cromatica basata su rosso e nero ‘puri’ (standard).

Logo vecchio e logo nuovo

Lo stile tipografico

Il mio processo è partito dalla ricerca di un nuovo carattere tipografico che fosse razionale e moderno, ma che avesse delle forme più ricche di quelle del precedente.

Ho inscritto il nuovo logotipo Mentine all’interno di un rettangolo rosso e di ‘bucare’ la scritta al suo interno. Questo rende possibile fare emergere maggiormente il logo ovunque si trovi, rendendolo più incisivo. Non solo quindi il cambio di font ma anche una diversa spaziature tra le lettere rendono il nuovo logotipo più leggero e leggibile anche piccole dimensioni.

La struttura regolare del nuovo logo
La struttura degli spazi vuoti tra i due loghi. Maggiore lo spazio tra le lettere maggiore la leggibilità anche in piccoli formati.

Il payoff ribaltato

Per lo stile del payoff «Redesign» mi sono concentrato sul suo significato di trasformazione. Un redesign è sempre uno stravolgimento, anche quando è dolce, e per riuscire a restituire questa sensazione di straniamento positivo, senza turbare la leggibilità della parola ho pensato di metterla sottosopra. Le lettere tutte maiuscole aiutano a mantenere la parola leggibile.

La palette cromatica espansa

La palette originaria era basata solo su due colori primari (rosso e nero), ma per avere un pizzico di sapore in più ho spostato il punto di colore da un rosso standard ad un rosso più brillante, e da nero pieno ad un blu molto scuro.

Inoltre a queste tinte ho affiancato una palette di colori ausiliari che aiutano ad avere più possibilità di scelta e una comunicazione più versatile.

Vecchia palette e la nuova, con un rosso e un 'nero non nero', con l'aggiunta di quattro colori ausiliari

Il sito

La prima applicazione della nuova identità visiva è stato il sito istituzionale mentine.net, che pur mantenendo intatta la precedente struttura, ha ereditato il nuovo stile grafico e la nuova palette cromatica.

Alcune elementi riutilizzabili del nuovo stile grafico.
Una pagina interna del sito, con il nuovo look

Il company profile

Altra applicazione chiave della immagine coordinata è stata il company profile per il quale ho creato degli stili per la copertine e per i rompipagina. Ho cercato di evocare la circolarità dei processi di redesign, (analisi, design, test) ripetuti ciclicamente, disponendo i titoli in un una forma circolare.

La copertina
Una tipologia di rompipagina (copertina di sezione)
Una tipologia di rompipagina (copertina di sezione)
Ultima pagina

La cancelleria

Sono nati i biglietti da visita, con lo stesso concept sulla circolarità e i colori istituzionali.

I biglietti da visita

Extra

Infine la nuova identità visiva si è arricchita di alcune applicazioni particolari come il logo per la newsletter, chiamata Trementina e il look and feel della parte laboratorio dell’agenzia, dove si sperimentano soluzioni, e per la quali quindi ho invertito l’orientamento delle scritte classiche.

Il logo Trementina, per la newsletter
Il Mentine Lab

Ipse dixit

Vittoria Balandi

Editor

Zanichelli Editore

Emmaboshi studio ha realizzato per Zanichelli il progetto grafico per un corso di geografia destinato alle scuole medie. Durante lo sviluppo del progetto mi sono trovata in ottima sintonia con Emanuele e Martina che hanno mostrato grande elasticità e disponibilità nell’adattare il lavoro alle richieste che sono venute man mano dall’autore e dalla redazione.

Il progetto grafico che è uscito da questa lavorazione non semplice è riuscito a soddisfare tutte le esigenze didattiche ed editoriali, con un aspetto esteticamente molto piacevole.

Iniziamo?

Vogliamo parlare del tuo progetto? Siamo qui.

Lets gooooooooo