Bormio vertical fun

Nuova identità web per una celebre località di montagna

Bormio vertical fun
Cliente: Società Impianti Bormio Spa
Progetto: Identità visiva, Logo, Immagine coordinata, Restyling, Web, UX · UI, Webdesign
Anno: 2022

Boormio ski è la società che gestisce gli impianti di risalita nella stupenda località Bormio. Insieme alla partnership con Studio Samo, mi hanno chiesto di ripensare l’identità visiva del brand, cercando di unire l’identità invernale (neve) con quella estiva (bici e outdoor).

Il concept

Il mio progetto grafico di restyling dell’identità di Bormio Ski si è concentrato sul consolidamento del disegno delle tre cime del logo. Una icona semplice, facilmente memorizzabile, e semplice da riprodurre.

1
Logo estivo e logo invernale

Il progetto web

Il nuovo sito ha posto una grande attenzione all’usabilità dando spazio ai testi e allo stile tipografico. All’interno delle pagine del sito la silhouette delle tre cime è un motivo ricorrente che crea un legame visivo tra l’online l’offline, essendo il logo riprodotto su skipass, strutture e divise dello staff.

3
Versione mobile

Il sito è progettato per avere due diversi colori, il rosso per l’inverno e il verde per l’estate, mantenendo coerenza nella struttura del sito e di come vengono presentate le informazioni, cambiando però radicalmente l’aspetto visivo per caratterizzare le due diverse stagioni della montagna.

5
Alcune pagine della versione estiva

Questo progetto grafico vuole gettare le basi per i prossimi decenni di identità visiva di Bormio.

6
Skipass e tshirt
2

Ipse dixit

Sergio Bettini

Sergio Bettini

Architetto

Studio Bettini architetti

Siamo molto contenti di aver affidato a Emmaboshi la cura del nostro nuovo sito dello Studio Bettini architetti.

Non era semplice raccogliere nella stessa cornice ambiti raramente riconducibili a uno studio di architetti, che unisse ai progetti e alle realizzazioni, anche le pubblicazioni scientifiche e uno spazio per la didattica universitaria.

Emmaboshi ha trovato la giusta cornice cogliendo pienamente il nostro approccio professionale e la cultura che lo anima, con una proposta leggibile e di agile fruizione. Ora non abbiamo solo un sito, ma un libro da sfogliare in rete, di cui le lunghe schede storico-critiche che descrivono i lavori sono la testimonianza più concreta.

Grazie Emmaboshi!