Blog

Non farmi perdere tempo, ovvero, organizzarsi in modo che le cose funzionino

Scritto in Archivio storico, visto in giro


Scopro un mondo dietro l'arte del getting things done leggendo questo articolo di Chris Hardwick per Wired.

Parte fondante di questo universo è sicuramente Julie Morgenstern, autrice del best seller Never Check E-Mail In the Morning. Di lavoro è time manager e a quanto pare negli Stati Uniti ha avuto grande successo.

Per fortuna la parola morning del titolo si riferisce solo alla prima ora della giornata lavorativa.

Per aggiungere carne al fuoco in questo intervento alla CNN parla di 4 punti:

delete, delay, delegate, diminish.

E se non posso eliminare? E se non posso ritardare? E se non posso delegare? E se non posso ridimensionare?

Troppi 'e se non posso'. Bisogna crederci in queste cose, sennò...

Poi ritroviamo la nostra beniamina in questo video in cui si esercita, per metà nello svuotare il suo guardaroba da vestiti di dubbio gusto, e per l'altra in palestra, impegnata in movimenti elastici che rievocano situazioni dinamiche da spot di assorbenti.

Questa sera è andata così, monotematica, come la sera in cui mi concentrai su Sgabanaza.

Domani provo a mettere in pratica questi consigli, anche se ora mi si sono confusi tutti nella testa.

Questo post risale al 20 gennaio 2009



Ancora voglia di leggere?

Fantastico, ti posso proporre * Faccialibro di 4328 giorni fa

Membro della balotta di La blog balotta webring

Precedente Random Successivo