Brio

Brio

Progetto di identità dal sapore vintage per la prima pasticceria glutine free di Verona.

Cliente: Brio Gluten Free Bakery
Progetto: Identità visiva, Immagine coordinata, Logo, Illustrazioni originali, Packaging
Anno: 2014

Il progetto di identità è partito dal naming, in cui abbiamo cercato di riassumere i concetti chiave: genuinità, freschezza e bontà senza l'aura di privazione o di 'sanitario' comune in molti prodotti rivolte al mondo della celiachia.

Il colore istituzionale sia per il logo che per il locale è stato ispirato da un film:

Ti allego una foto di Molière in bicicletta perché gli interni della casa in campagna del protagonista sono perfetti. Quell’azzurro grigio che c’è sullo sfondo: è lui, secondo me.

Molière in bicicletta

Il lettering del logo, un po’ retro, prende spunto dalle vecchie scritte sulle scatole di biscotti e dalle carte classiche da pasticceria, come pure la sagoma dentro cui è inserito. Simmetrica, leggera ed elegante.

Logo

Il progetto di identità è arrivato a completamento con un pattern illustrato originale in cui sono stati rappresentati i prodotti e gli oggetti chiave. Il tratto pittorico, manuale, sottolinea la freschezza e l'artigianalità della produzione di Brio.

Cartolina

Con dei semplici adesivi tondi abbiamo decorato i packaging dei biscotti.

L'applicazione dell'identità grafica ha poi trovato realizzazione sulla decorazione della serranda esterna e sulle vetrofanie. Copy: Erica Scigliuolo / Illustrazioni: Tamara Garcevic.

Pack4
Serranda

Ipse dixit

Chiara Galloni

Chiara Galloni

CEO

Articolture

Articolture lavora insieme ad Emmaboshi da sempre, forse da prima che nascesse, affidando alla creatività di Emanuele e dei suoi collaboratori la definizione dell'immagine coordinata di tantissimi progetti creativi e culturali della società. 

Emmaboshi ha una particolare inclinazione e sensibilità per iniziative di questo tipo, di cui rispetta le linee guida in continua dialettica con noi project manager, e a cui apporta le visioni e le competenze specifiche del visual design. 

Un passaggio per noi fondamentale per comunicare a tutto tondo e in modalità sempre nuove contenuti complessi e sfaccettati come quelli con cui ci confrontiamo abitualmente.