Blog

Aria fritta

Scritto in Archivio storico, Retrogusto

di Pasquale Pignalosa



Per 4 persone:
  • 2 litri di aria del posto, prelevata lontano dal traffico cittadino
  • farina gr. 250
  • una birra chiara da 33 cl. ghiacciata
  • olio per friggere
L'aria fritta è un piatto leggero e poco nutriente, ideale come antipasto in una serata fra amici o nelle diete per tutti coloro che hanno troppo approfondito la conoscenza di sé e delle cose del mondo. Prendete una ciotola abbastanza capiente e raffreddatela con dei cubetti di ghiaccio. Eliminate subito i cubetti, versate la farina, la birra, un pizzico di sale. Amalgamate bene per creare una pastella abbastanza fluida. Incorporate velocemente l'aria e coprite la ciotola con un coperchio di metallo. Sul fuoco ponete una padella antiaderente dal bordo alto e quando sarà calda versatevi abbondante olio per frittura. Portate l'olio ai limiti del punto di fumo, prendete il composto a cucchiaiate e versatelo nella padella. Quando le frittelle saranno dorate, scolatele e disponetele su carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso. Servire subito, perché l'aria fritta va consumata in fretta. Vino consigliato: Sangiovese superiore.

Questo post risale al 20 luglio 2008



Ancora voglia di leggere?

Fantastico, ti posso proporre * Postumi di 4114 giorni fa